Psicoterapia di coppia

15. 09. 14
posted by: Redazione
Visite: 1018

La mutevolezza della vita, delle relazioni e dell'individualità di ognuno può, talvolta, incidere sulle dinamiche di coppia generando incomprensioni e conflitti che, se non trattati ed affrontati correttamente, possono logorare il rapporto sino a condurre ad una inevitabile quanto dolorosa rottura.
Nella vita di una coppia è normale trovarsi ad affrontare momenti di difficoltà più o meno intensi e, talvolta, per superarli, è necessario cercare un aiuto esterno.
I principali problemi che una coppia può trovarsi ad affrontare durante le varie fasi della propria vita sono legati alla sfera delle emozioni e della sessualità, che costituiscono aspetti fondamentali dell'entità coppia.

Questo tipo di problemi viene trattato con successo attraverso la terapia di coppia che, se condotta da un professionista serio, è in grado di offrire una soluzione spesso definitiva.
La terapia di coppia di elezione è quella sistemico relazionale che, attraverso un lavoro estremamente personalizzato, mira a far conseguire un'armonia e un equilibrio duraturi, attraverso il giusto bilanciamento delle emozioni e delle esigenze dei suoi componenti.
Attraverso il percorso con lo psicologo, infatti, gli individui che compongono la coppia vengono supportati nella gestione dei conflitti presenti in modo costruttivo, cosicché siano poi in grado di gestire le eventuali conflittualità future.
Da un diverso punto di vista, poi, anche al di fuori degli eventuali conflitti, la coppia viene educata a riconoscere i bisogni reciproci e a mantenere viva la scintilla del desiderio, sia a livello sessuale che intellettivo.

Posto che il percorso terapeutico è sempre personalizzato, è la coppia stessa che stabilisce, unitamente al professionista al quale si rivolge, i propri obbiettivi, partendo dalla motivazione dei partners; per l'ottenimento di risultati soddisfacenti, però, è necessario che entrambi i componenti della coppia abbiano l'interesse comune di migliorare il loro rapporto e la sua stabilità e che si mettano entrambi in gioco in modo schietto, costante e leale.
Occorre, poi, tenere presente che una coppia non si rivolge necessariamente al terapeuta con lo scopo precipuo di restare unita: il professionista, lungi dal consigliare di mantenere o interrompere una relazione, conduce la coppia in un percorso di ascolto reciproco, in modo che i partner siano in grado di comunicare più facilmente, migliorando il loro rapporto e il modo di approcciarsi l'uno all'altro, indipendentemente dal fatto che, alla fine, decidano di restare insieme oppure no.

Una buona terapia di coppia, se le problematiche da risolvere sono di recente insorgenza, può rivelarsi semplice, rapida e risolutiva.
Spesso, però, le coppie trascinano a lungo i loro problemi, approdando alla terapia soltanto quando pensano che non ci sia più nulla da fare: in tal caso, il percorso terapeutico può rivelarsi piuttosto lungo e doloroso, specie se i problemi da affrontare hanno radici profonde.
Dopo una fase preliminare in cui il terapeuta individua, insieme alla coppia e ai singoli partner, problematiche ed obiettivi, il percorso si sviluppa su più incontri che, solitamente, hanno una durata di circa un'ora e mezza, con cadenza settimanale ma, dopo un primo periodo, possono diradarsi gradualmente sino al termine della terapia.
La terapia di coppia ha assunto, oggi, un'importanza e un riconoscimento tali per cui viene offerta anche in convenzione con il servizio sanitario nazionale, in modo che possa essere accessibile anche a coloro che non potrebbero permettersi di sostenerne per intero i costi.