Il linguaggio degli Adolescenti

15. 09. 15
posted by: Redazione
Visite: 1263

Il linguaggio degli adolescenti è molto vasto ed esce fuori dai canoni di comunicazione cui gli adulti sono abituati, per cui non sempre questi ultimi riescono a decodificare i messaggi mandati dai ragazzi, che spesso usano un linguaggio criptico in modo consapevole, per non lasciar intendere e trapelare nessuna informazione sul loro mondo.

Per questo il primo passo importante è quello di creare un rapporto di fiducia, in moda tale da creare le condizioni favorevoli per la comprensione del loro linguaggio.

Attraverso le espressioni  materiali e soprattutto di consumo, gli adolescenti dimostrano in ogni momento la loro identità e la loro appartenenza ad un gruppo. Chi lavora con i giovani dovrà in un certo modo avvicinarsi al loro linguaggio, per arrivare a comunicare in modo autentico.
In un mondo in cui la comunicazione avviene per immagini, è giusto costruire un linguaggio che sia basato soprattutto sull'azione verbale. Una buona partenza è sicuramente dimostrare interesse per la modalità espressiva scelta dall'adolescente.

Utilizzare i linguaggi scelti dai giovani come la musica e i video: per costruire insieme i contenuti bisogna in un certo senso aprire i contenitori. L’immagine serve ed è funzionale, ma non sufficiente a durare nel tempo.

L’adolescente costruisce una propria identità all'interno del gruppo, all'interno del quale dovrà sentirsi competente, una parte importante per la costruzione della propria identità. La fase di crescita è attraversata da molteplici incertezze, per questo sentirsi parte attiva di un gruppo aiuta a creare un mondo nuovo di certezze.
L’adolescente cerca nel mondo le risposte che gli adulti non riescono a dargli perché troppo presi nel cercare di fargli capire un mondo che ancora non gli appartiene.

Le differenze di comunicazione sono su diversi piani, primo fra tutti è l’uso della parola al di fuori dei canoni linguistici comuni, utilizzo di un gergo comprensibile solo all'interno del gruppo. All'uso della parola fa riferimento anche l’uso di abbreviazioni, tipica degli SMS, che tende a eliminare tutto ciò che è considerato superfluo. Ma per il giovane anche il corpo è una grandissima fonte di comunicazione per sottolineare il cambiamento che avviene in modo repentino, alcuni modi di utilizzare il corpo sono tatuaggi, piercing e abbigliamento.
Ma esistono manifestazioni che sono più pericolose del semplice orecchino, e si tratta di tutte quelle scelte che operano gli adolescenti riguardanti il non accettare i cambiamenti del proprio corpo, trovando soluzioni drastiche come diete fai da te o assunzione di droghe che in molti casi portano alla morte. Per questo la società cerca in ogni modo di avvicinarsi a loro attraverso il dialogo aperto alle nuove forme di comunicazione che sono facili e comprensibili per questa problematica fascia d’età.